Programma

PROGRAMMA AMMINISTRATIVO

MOVIMENTO 5 STELLE OFFIDA

 La lista dei candidati al Consiglio comunale e la collegata candidatura alla carica di Sindaco, contraddistinta con il nome: «MOVIMENTO 5 STELLE» il cui simbolo è cosi descritto: linea di circonferenza color rosso, recante al proprio interno, nella metà superiore del campo, in carattere nero su sfondo bianco, la dicitura “MOVIMENTO”, la cui lettera V è scritta in rosso con carattere di fantasia; nella metà inferiore del campo, disposte orizzontalmente, cinque stelle a cinque punte di colore giallo, più chiaro nella parte alta e più scuro nella parte bassa, con una linea di contorno scura. Lungo la parte inferiore della circonferenza è inoltre inscritta in modo curvilineo in carattere nero su sfondo bianco, la dicitura BEPPEGRILLO.IT ,  qui di seguito espongono il proprio programma amministrativo per il quinquennio di carica degli organi del Comune.

stiamo-arrivando-web 300x450

 

Il Movimento 5 Stelle si propone un programma nazionale che si sviluppa su 7 temi calibrati su problematiche dell’amministrazione centrale dello Stato. Essi sono: stato e cittadini, energia, informazione, economia, trasporti, salute, istruzione. Nell’ambito di questi temi e per quanto concerne le problematiche delle amministrazioni periferiche, dei comuni in particolare, il M5S ha definito una linea molto semplice, riassunta nella cosiddetta ‘Carta di Firenze’ redatta in data 08.03.2009. “I comuni decidono della vita quotidiana di ognuno di noi. Possono avvelenarci con un inceneritore o avviare la raccolta differenziata. Fare parchi per i bambini o porti per gli speculatori. Costruire parcheggi o asili. Privatizzare l’acqua o mantenerla sotto il loro controllo. Dai Comuni a Cinque Stelle si deve ripartire a fare politica con le liste civiche per Acqua, Ambiente, Trasporti, Sviluppo e Energia”. La Carta di Firenze evidenzia 12 punti programmatici da approfondire:

  1.  Acqua pubblica
  2. Impianti di depurazione obbligatori per ogni abitazione non collegabile a un impianto fognario, contributi/finanziamenti comunali per impianti di depurazione privati;
  3. Espansione del verde urbano;
  4. Concessioni di licenze edilizie solo per demolizioni e ricostruzioni di edifici civili o per cambi di destinazioni d’uso di aree industriali dismesse;
  5. Piano di trasporti pubblici non inquinanti e rete di piste ciclabili cittadine;
  6. Piano di mobilità per i disabili;
  7. Connettività gratuita per i residenti nel Comune;
  8. Creazione di punti pubblici di telelavoro;
  9. Rifiuti zero;
  10. Sviluppo delle fonti rinnovabili come il fotovoltaico e l’eolico con contributi/finanziamenti comunali;
  11. Efficienza energetica;
  12. Favorire le produzioni locali.

Per Offida i cittadini del Movimento 5 Stelle vorrebbero trovare insieme a tutta la cittadinanza delle soluzioni alle problematiche amministrative che i partiti e la politica tradizionale non hanno saputo cercare, magari non hanno potuto o voluto trovare.

Siamo convinti che le idee migliori possano venire dai cittadini, cittadini che sappiano prendere coscienza della propria capacità di scegliere e di costruire un futuro senza imposizioni ideologiche, nel rispetto delle persone, dell’ambiente, della legalità ecc.

Stabiliti tali presupposti, per Offida vorremmo affrontare le seguenti problematiche distinte per argomenti come elencati di seguito.

         Comune e cittadini

L’amministrazione deve tutelare tutti i cittadini, garantire la gestione del bene comune, fuori da interessi economici, associativi, partitici ecc; si intende lavorare principalmente sui seguenti aspetti:

         trasparenza nell’amministrazione

         analisi dei bilanci comunali

         analisi delle partecipate (quante, quali, composizione, bilanci, riorganizzazione ecc)

         aspetti debitori e creditizi vantati dall’amministrazione comunale

         contenziosi in essere

         aspetti delle consulenze

         aspetti degli incarichi, stipendi e conflitti d’interessi

         finanziamenti europei per iniziative locali

         limite di due mandati per qualunque carica pubblica

         non elegibilità a cariche pubbliche per i cittadini condannati

         partecipazione diretta via web ad incontri pubblici

         iniziative tipo referendum/questionario di tipo abrogativo e propositivo

         deliberazioni amministrative tenendo conto della copertura finanziaria

         diffusione pubblica di bozze di nuove norme comunali per discussione con i cittadini

         collegamento nazionale alle esperienze locali d’eccellenza

         edilizia pubblica (scuole, cimitero, riqualificazione di proprietà varie dismesse e/o in disuso ecc)

         servizi sociali (individuo, famiglia, giovani, anziani,  sostegno alla genitorialità ecc)

         Economia locale

L’amministrazione può e deve contribuire a determinare l’interazione tra i cittadini allo scopo di creare un sistema economico integrato sulla base delle nostre ricchezze quali cultura e tradizioni, l’architettura, le produzioni locali. Si cercherà di operare per aiutare a sviluppare una realtà economica sinergica, condivisa e libera; si intende lavorare principalmente sui seguenti aspetti:

         riduzione del debito amministrativo

         agricoltura, iniziative di promozione di prodotti tipici e stagionali, riorganizzazione e rivalutazione della Enoteca Regionale e rivalutazione della Vinea,

         artigianato

         commercio

         turismo (organizzazione dei servizi, problematica delle carenti strutture ricettive ecc.)

         rivitalizzazione delle attività nel centro storico

         piano urbanistico

         piano di sostegno al consumo di energia elettrica per le aziende

         Salute ed Ambiente

L’amministrazione deve salvaguardare il diritto fondamentale dei cittadini alla salute e deve impegnarsi nella tutela dell’ambiente quale bene comune; si intende lavorare principalmente sui seguenti aspetti:

         strutture assistenziali in particolare RSA, ma anche diurno, istituto Forlini, Bergalucci, consultorio familiare ecc

         acqua pubblica

         rifiuti zero(concepimento di strategie che tendano ad eliminare o ridurre al massimo la produzione dei rifiuti, rivalutazione dei rifiuti da intendere come risorsa piuttosto che come costo ecc)

         verde urbano

         sistema fognario

         prevenzione delle patologie (informazione, educazione sanitaria, ambientale, alimentare ecc.)

         prevenzione delle calamità (frane, alvei di torrenti e fiumi ecc)

         protezione civile

 

         Istruzione e Cultura

L’amministrazione deve preservare i caratteri distintivi della cultura e delle tradizioni locali; deve sostenere le iniziative formative e culturali che si proiettano nel futuro; deve assicurare ai cittadini l’idoneità di strutture adibite all’istruzione, a manifestazioni culturali ed artistiche; inoltre si deve fare promotrice della valorizzazione del patrimonio culturale, artistico, architettonico esistente; si intende lavorare principalmente sui seguenti aspetti:

         scuole (definizione delle condizioni strutturali, delle opere di manutenzione, sostegno alla gestione generale ecc)

         musei (riorganizzazione, efficienza ecc)

         attività di promozione culturale (attività teatrali, musicali, ecc.)

         associazionismo (avis, croce verde, associazioni sportive, culturali ecc)

         edifici storici da valorizzare;

 

         Energia

L’amministrazione deve rendere più efficace ed utile l’impegno verso il risparmio energetico e lo sfruttamento delle fonti rinnovabili; si intende lavorare principalmente sui seguenti aspetti:

         certificazione energetica degli edifici in ottemperanza alla legge 10/91 e prescritta dalla legge europea 76/93

         sostegno alla diffusione di approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili nel rispetto dell’ambiente

         risparmio energetico pubblico e privato

         problematica degli sbalzi di tensione su rete elettrica;

         agevolazioni per ristrutturazioni nel senso del risparmio energetico anche in relazione al metodo ‘esco’  (energy service company) ecc.

         estensione della possibilità di riversare in rete e di vendere l’energia elettrica anche agli impianti di micro-cogenerazione di taglia inferiore ai 20 KW

         sostegno al processo di legalizzazione e incentivazione della produzione di biocombustibili vincolando all’incremento della sostanza organica nei suoli le produzioni agricole finalizzate a ciò

         Informazione

L’amministrazione deve garantire una informazione trasparente e libera sia nel senso della comunicazione della propria attività sia nel senso del diritto di ogni cittadino ad accedere ai vari canali d’informazione che la tecnologia odierna mette a disposizione; si intende lavorare principalmente sui seguenti aspetti:

         rendicontazione delle attività amministrative con partecipazione ai consigli comunali,

         iniziative proposte da cittadini

         assemblee pubbliche a tema

         connettività libera su tutto il territorio comunale

         introduzione dei ripetitori WiMAX per l’accesso mobile e diffuso alla Rete

         Trasporti e Viabilità

L’amministrazione deve impegnarsi nell’affrontare problematiche tradizionali e deve cercare soluzioni in una visione complessiva del paese (topografia, demografia ecc) anche in considerazione delle più recenti acquisizioni dell’evoluzione tecnologica; si intende lavorare principalmente sui seguenti aspetti:

         collegamenti tra frazioni e servizi essenziali es: ambulatori medici, servizi sanitari in genere, servizi amministrativi ecc

         mezzi con motori elettrici alimentati da reti

         piano di mobilità per i disabili

         sistema di collegamenti efficienti tra diverse forme di trasporto pubblici

         sicurezza stradale (fondi stradali, limitatori di velocità ecc.) ed opere accessorie (marciapiedi, segnaletica ecc)

         piste ciclabili

         piano di sicurezza stradale da condividere con le amministrazioni provinciale e locali dei paesi confinanti

         parcheggi periferici rispetto al centro storico

“L’amministrazione deve realizzare quelle condizioni che gratifichino i cittadini nel  rispetto dei Diritti e nell’osservanza dei Doveri, nel  rispetto della Cultura e nella preservazione delle Tradizioni, nel  rispetto della Storia e nella progettazione del Futuro. I costi  economici  per  tutto cio’ lo stiamo gia sostenendo  senza avere molto in cambio: e’ tempo di una rivoluzione civile nel modo di intendere una amministrazione comunale gestita da cittadini i quali non vogliono più delegare ai partiti la loro rappresentanza”

                                                                       MOVIMENTO 5 STELLE

                                                                                    OFFIDA